Italiani di talento raccontano le loro esperienze di studio in Australia

Una serie di interviste con italiani di talento che hanno studiato in Australia, per dare il giusto merito al loro successo e far conoscere le loro esperienze.

Claudio Fantacci

  • Corso completato in Australia: Ricerche per il dottorato
  • Istituto: Curtin University of Technology, Perth
  • Impiego attuale: Ricercatore presso ResilTech Srl

…Anche la città di Perth lo ha affascinato. “È molto bella e tranquilla e gli abitanti sono cordiali. Lo stile di vita che ho trovato lì è completamente diverso da quello europeo. A Firenze è molto più frenetico, tutti sono sempre di corsa,” dice.

“A Perth ho vissuto per la prima volta in una grande e bellissima casa sul mare che condividevo con il proprietario e un altro ragazzo. Dopo il lavoro all’università andavo sempre a fare jogging o qualche altro sport – ci sono tantissimi parchi e gli spazi sono così ampi. Si vive proprio alla grande là.”

Claudio crede fermamente che tutti dovrebbero intraprendere un percorso di studi all’estero. “È un valore aggiunto sia per il curriculum che per la vita,” dice. “Un’esperienza del genere permette di mettersi alla prova e imparare a conoscersi meglio, divertendosi allo stesso tempo, e contribuisce ad accrescere la fiducia in sé stessi. Per chi vuole fare una carriera nel settore della scienza o dell’ingegneria ritengo che un’esperienza all’estero sia obbligatoria.”

È questo il motivo per cui Claudio sta cercando di istituire un programma di dottorato congiunto con il suo Professore della Curtin University e la sua università italiana. “Mi piacerebbe offrire agli studenti italiani l’opportunità di studiare in Australia,” dice.

“Naturalmente ci sono delle buone possibilità di studiare all’estero in Europa – Berlino, Londra, Madrid o Barcellona – e lo stile di vita sarà comunque diverso, ma pur sempre molto europeo. In Australia è tutt’altra cosa, la cultura e lo stile di vita sono molto diversi e la qualità della ricerca è molto alta.”

Inoltre Claudio pensa che gli australiani abbiano un approccio verso la natura davvero unico. “Dal mio punto di vista la cosa più bella è stata quella di vedere come gli australiani si prendono cura della natura e la rispettano, e inoltre come ci vivono a stretto contatto e come si comportano con essa,” spiega.